home politica dottrina contatto info libri links mappa sito
stampa email salva salva pdf
Ordine Chiesa
Anziani
Diaconi
Donne
Uomini
Teologia
Amore
Arbitrio
Creazione
Dio
Escatologia
Evangelismo
Eterodossie
Il Male
La Legge
Peccato
Predestinazione
Riformata
Timore
Sacramenti
Soteriologia
Sovranità
Credi
Ispirazione
Riformati
Storici
Universalismo
Parole
Versetti
Festività
Dicembre 25
Pasqua
Personale
Vivere
Modestia
Morte
Preghiera
Responsabilità'
Tempi Nostri
Il Regno
Potpourri
Aborto
Date
Democrazia
Evangelizzare
Paganesimo
Passaggi
Sermoni
Volantini
Copyright
Emails
Home

Il Regno

 Vivere la Vita del Regno   (60 KB)   
La vita Cristiana è vivere, in pratica, l’essenza del Regno di Dio, che è Ubbidienza e non Libero Arbitrio, cosa adorata tanto dai nostri cuori. Il cosiddetto "Libero Arbitrio" è in effetti una forma di "ribellione" perché il libero arbitrio, per definizione, dice: "scelgo e faccio come voglio "mentre il discepolato dice: "comanda Signore". Guardate bene la vita di chi insiste sul "libero arbitrio" e vedrete cose interessanti mentre la vita del vero discepolo di Cristo dimostrerà: Io sono stato crocifisso con Cristo e non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me; e quella vita che ora vivo nella carne, la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me. (Gal 2:20). Questo è il vero discepolo di Cristo, non quello che si ripiega sulla ribellione del "libero arbitrio" dicendo: "voglio fare e dire la mia".

Cerchi Moglie del Regno?   (26 KB)   
Versetti che chiarificano.

  Il Regno di Dio contro la Cultura    (45 KB)   
La maggior parte dei Cristiani di oggi mettono la cultura allo stesso piano della Bibbia, e in certi casi anche sopra la Parola di Dio. Ma la cultura è generalmente malvagia e non ha parte nel regno di Dio come Gesù certifica sopra.

  Il Regno di Dio contro la Competizione    (60 KB)   
La Scrittura non sopporta nessuno di questi valori. La Bibbia insegna l’opposto di quello che la Competizione insegna e rappresenta. L’idea di misurare una persona contro un’altra per determinare chi è la migliore colpisce al cuore di quello che Gesù disse nel Suo comandamento di amare l’uno gli altri (Gio 13:34).Va anche contro uno dei più vistosi atti di Cristo quando lavò i piedi degli Apostoli e disse: "e chiunque fra voi vorrà essere il primo, sarà schiavo di tutti."(Mar 10:44)

  Il Regno di Dio contro la Democrazia   (43 KB)   
n questi giorni siamo pesantemente bombardati da ogni lato che la Democrazia è la risposta a quasi tutti i mali del mondo d'oggi. Ci viene costantemente detto che dovremmo essere ansiosi nel promuovere la democrazia da tutte le parti, anche se alle gente locale non la vogliono. L'idea della democrazia deriva dalla veduta umanistica che l'uomo è generalmente di natura buona, e perciò argomenti in favore alla democrazia sono fortemente spinti (anche da Presidente Cristiano) perché questo punto di vista crede che l'umanità sia per lo più buona e decente e che assieme agirebbe con saggezza. Questo concetto è falso perché la Bibbia invece presenta la dottrina Cristiana della condizione caduta di ogni singolo essere umano e di conseguenza dell'intera umanità. “Ora l’Eterno vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che tutti i disegni dei pensieri del loro cuore non erano altro che male in ogni tempo.” (Gen 6:5)

  Il Regno di Dio contro lo Sport   (45 KB)   
Prendiamo un foglio d'oro dal libro dei Puritani e viviamo una vita seria davanti al nostro Dio nel buttare attività frivole dalle nostre vite assicurando che tutte le nostre occupazioni siano per la gloria di Dio e non aver nessun amore per il mondo e per le cose del mondo: "Non amate il mondo, né le cose che sono nel mondo. Se uno ama il mondo, l’amore del Padre non è in lui."(1Gi 2:15)

  Il Regno di Dio contro il Femminismo    (74 KB)   
Notiamo che le radici del femminismo sono trovate nel movimento Umanista anti Dio del tardi 18tesimo secolo e alimentato dalla Rivoluzione Industriale e dalla Rivoluzione Francese. Questo movimento sinistrorso però dovette aspettare fino alla prima guerra mondiale e alla rivoluzione Bolscevica per cominciare a fiorire, ma venne in piena fioritura soltanto dopo la seconda guerra mondiale e la conseguente nascita della Democrazia. Durante la seconda guerra mondiale tanti uomini andarono in guerra, lasciando le fabbriche vuote, e tanti di essi morirono. In questo periodo c'era bisogno di mantenere la macchina industriale in operazione e così le donne furono ingaggiate a fare il lavoro degli uomini. Fu durante la seconda guerra mondiale che le cose presero campo con gli uomini in guerra e il bisogno industriale sempre maggiore per soddisfare la macchina da guerra e le donne dovettero prendere il posto degli uomini. Tanti uomini morirono in questa guerra e quelli che tornarono trovarono il loro posto occupato da donne che avevano incominciato a godersi il potere del loro denaro e mentalmente alimentate dai principi egalitari anti-Dio della dottrina Bolscevica e quelli della germogliante Democrazia. Esse cominciarono veramente ad ammutinarsi e come l'Eva originalesi ribellarono contro Dio e gli uomini. Così, allora come adesso, la donna fu sedotta dal maligno ad essere la "propria persona" con il forte desiderio di "attualizzare" se stessa e cadde in trasgressione.

  Il Regno di Dio contro Donne predicatrici   (86 KB)   
Come può una donna essere Predicatrice quando le è vietato insegnare e/o avere autorità sopra gli uomini? Le donne possono essere solo predicatrici se apertamente disobbediscono gli insegnamenti della Bibbia. Nota inoltre che dice: "se vogliono imparare qualche cosa" che rafforza il fatto che non possono insegnare.

  Il Regno di Dio contro il Socialismo   (40 KB)   
Oggigiorno siamo testimoni di un rinvigorimento nell'ideologia radicale del socialismo nel governo, includendo radicale attivismo nei vari congressi, nella magistratura, nei sindacati, negli insegnati, nelle università e delle numerose posizioni nel governo includendo i Presidenti. Welfare socializzato, socializzata copertura medica, regolazioni a go-go, rampante tassazione. attacco ai ricchi ed eccetera, risuona fortemente nel mondo occidentale come mai prima di adesso.

  Ladri di Tempo   (39 KB)   
Ritardo cronico ad appuntamenti è difetto di carattere che dimostra ignoranza, maleducazione e mancanza di rispetto verso Dio e gli uomini.

  Il Regno di Dio contro l'Arte   (42 KB)   
L'Arte (il fare statue, dipinti eccetera) è l'inseguimento di cose inutile e senza applicazione pratica alla vita, non ha nessun altro proposito che quello di esaltare l'inflazionato ego degli esseri umani e, infatti, ha il potenziale di indurre gli uomini all'idolatria come vediamo in tanti esempi attorno a noi. Se gli uomini invece incanalassero queste enormi energie e vanità e risorse che mettono nell'inutile arte in cose più convenevoli, il mondo sarebbe un posto migliore e più tante cose pratiche ci sarebbero per alleviare la sofferenza di tanta povera gente, in questa valle di lacrime.

  Essere NEL ma non DEL Mondo   (42 KB)   
Le cose del mondo possono essere desiderate e possedute per l'uso e proposito che Dio intende, e possono anche essere usate per grazia Sua e per la Sua Gloria; ma i credenti non devono cerarle o valutarle per quei propositi che il peccato le abusa. Ma queste verità sono così alettanti alla corruzione dei nostri cuori, che senza essere in costante attenzione e preghiera noi non possiamo scappare gli effetti del 'mondo' o ottenere vittoria sopra il suo dio e principe.

  Il Regno di Dio contro Ipocriti   (42 KB)   
Gesù chiama i Farisei "Ipocriti", una parola Greca che significa "Attori". Ipocriti (hupokrites) erano uomini "attori di teatro"che recitavano ruoli sul palcoscenico, adempiendo falsi ruoli, pretendendo di essere quello che non erano, indossando anche costumi e maschere per coprire chi veramente erano. Nel teatro del tipo Greco, questi attori portavano maschere davanti al viso (coprendo chi errano). Le maschere indicavano quale "persona o anche quale dio"ogni attore rappresentava.

  Il Regno di Dio contro Copyright    (41 KB)   
I fatti della vita sono che tutto, ma proprio tutto, appartiene a Dio, anche la nostra vita. Non c'è NIENTE che esiste al quale Dio non abbia dato vita creandolo dal nulla. Egli è l'assoluto padrone di tutto, anche delle nostre anime, ha controllo Sovrano e Potere sopra tutto come la Scrittura attesta.

  Premio del Cristiano    (40 KB)   
La Bibbia parla tanto di Premio sia come ricompensa per fare bene e come punizione per fare male. La maggior parte della gente pensa in termini di guadagno materiale, ma non era solo prosperità materiale quello che Gesù promise ai Suoi discepoli. In fatti Egli promise loro prove e tribolazioni, sofferenze, persecuzioni e morte, per causa del Suo nome. (Luc 21:12; Mat 10:21,22)

  Ineguali Sotto Stesso Giogo   (45 KB)   
Nella Bibbia ci sono cose che non si devono mettere assieme (sotto lo stesso giogo) perché quel miscuglio danneggia entrambi.  Tante di queste ordinanze sono per un fine pratico naturale inteso per il benessere delle persone e nazioni sulla terra. Non dobbiamo spiritualizzare tutto.

  Cristiani Autentici   (56 KB)   
Ci sono tanti che si vantano di essere Cristiani ma il marchio di autenticità è dimostrato dai loro frutti come dichiarato da nostro Signore Gesù Cristo : "li riconoscerete dai loro frutti.” Paolo stesso incoraggia i Cristiani di accertarsi se erano veramente veri o falsi: “Esaminate voi stessi per vedere se siete nella fede; provate voi stessi. Non riconoscete voi stessi che Gesù Cristo è in voi? A meno che non siate riprovati.” (2Co 13:5)

  Di Uomini e Donne   (43 KB)   
La descrizione della creazione in Genesi deve essere presa come reale e veritiera perché tutta la fondazione Biblica resta su di essa.  Se invece viene presa come un mito allora la completa Bibbia non diventa altro che una fiaba come certi "cristiani" liberali e i miscredenti d'oggi credono come risultato diretto dai principi dell'Evoluzione. La venuta di Cristo e il Suo sacrificio sulla croce per espiare i peccati dei suoi (Mat 1:21) è tutto basato sui primi 3 capitoli di Genesi e se quelli non sono veri allora il Suo sacrificio sarebbe inutile.

 Non può essere Mio Discepolo   (38 KB)   
Gesù chiama tutti quelli che credono in Lui di diventare i Suoi Discepoli e dà le regole come farlo. Essere un discepolo di Cristo significa ricevere il Suo insegnamento e metterlo in pratica, cioè camminare con Lui nella Sua via. Non è cammino facile, ma Dio da la Grazia ai Suoi. Il discepolo partecipa nelle sofferenze di Cristo e gioisce nella Sua Gloria (1Pi 4:13). Cosa fa un discepolo di Cristo?  Ubbidisce ai Suoi comandamenti, e per questo Gesù lo chiamerà Suo amico: “Voi siete miei amici, se fate le cose che io vi comando.” (Gio 15:14 )

 Era Gesù Ricco   (46 KB)   
Esiste una scuola moderna di evangelisti che proclamano che Gesù era uomo ricco, questo loro dicono per sostenere la loro posizione nell'attorcigliare la Scrittura, ma le parole di Gesù disperdono questa nozione fantasiosa. Gesù, sopra, nella Sua umana natura "il Figlio dell'uomo" esprime la povertà e la condizione della Sua umana natura, perché anche la più spregevole delle creature sulla terra e l'aria erano più ricchi di Lui. Questo Egli disse per convincere lo Scriba del suo sbaglio visto che egli si aspettava tanta grandezza mondana e ricchezza nel diventare Suo discepolo.

 Siate Perfetti   (37 KB)   
Voi dunque siate perfetti, come è perfetto il Padre vostro. Questo è un grosso ordine per noi umani, infatti con le nostre forze è impossibile. In nessun modo noi possiamo essere perfetti nella carne come lo è Dio, perché i nostri cuori sono continuamente malvagi (Gen 6:5) e disperatamente ingannevoli (Ger 17:9).

 Siete Pronti per il Ritorno del Signore?   (44 KB)   
Il ritorno del Signore NON sarà segreto e nemmeno silenzioso, e da questo sappiamo di certo che Gesù Cristo non è ancora ritornato perché il "giorno del Signore" sarà annunziato con un grande grido che sarà sentito su tutta le terra dalla potente voce dell'Arcangelo con un grande suono di trombe e con il Suo potente splendore visto da tutti. “Ecco egli viene con le nuvole e ogni occhio lo vedrà, ......., amen.” (Apo 1:7) Sarà un avvenimento pubblico e nessun sarà nel dubbio che il Signore dei signori è arrivato, lasciando a nessuno scuse che dovranno rendere conto a Lui di come hanno vissuto le loro vite. Quel giorno "del Signore", cioè del Signore Gesù Cristo, quando Egli si dimostrerà il Re dei re e Signore dei signori e il Giudice di tutta la terra; il giorno del Figlio dell'uomo, e il giorno di Geova, quando Cristo apparirà in modo assai glorioso, nelle Sue nature: quella divina e quella umana. Il giorno della Redenzione, cioè del corpo dalla tomba e dalla corruzione e mortalità e dell'ultimo giorno nel quale la resurrezione dei morti e il giorno del Giudizio nel quale Cristo giudicherà e vivi e i morti.  Amen