home politica dottrina contatto info libri links mappa sito
articoli simili
stampa email salva salva pdf
Ordine Chiesa
Anziani
Diaconi
Donne
Uomini
Teologia
Amore
Arbitrio
Creazione
Dio
Escatologia
Evangelismo
Eterodossie
Il Male
La Legge
Peccato
Predestinazione
Riformata
Timore
Sacramenti
Soteriologia
Sovranità
Credi
Ispirazione
Riformati
Storici
Universalismo
Parole
Versetti
Festività
Dicembre 25
Pasqua
Personale
Vivere
Modestia
Morte
Preghiera
Responsabilità'
Tempi Nostri
Il Regno
Potpourri
Aborto
Date
Democrazia
Evangelizzare
Paganesimo
Passaggi
Sermoni
Volantini
Copyright
Emails
Home

Capire la Preghiera

aymon de albatrus

Per Capire la preghiera prima bisogna comprendere chi Dio è.

Dio è Onnipotente, Onnipresente and Onnisciente, questi sono i Suoi attributi essenziali. Dio è TUTTO in Tutto.

Dio Ha creato tutte le cose che esistono, sono esistite e esisteranno. Non c'è nulla di creato che Dio non ha creato. TUTTO viene da Dio, niente escluso.

Dio ha creato tutte le cose per Se Stesso, per il Suo piacere, non per il nostro.

Dio ha decretato, prima che il tempo fosse come tutte le cose come si svolgeranno (passate presenti e future) e in NESSUN MODO noi umani possiamo cambiarle. Nessuna quantità di preghiera può cambiare il volere di Dio, cioè tutto quello che Dio ha decretato all'inizio del tempo.

In noi stessi noi siamo meno importanti di un pulviscolo sulla bilancia (Isa 40:15,22), e esistiamo soltanto per il piacere e volere di Dio (Apo 4:11). Se Dio dicesse "ne ho avuto abbastanza di questa creazione" noi spariremmo assolutamente, immediatamente.

La Preghiera non è una lista da supermercato che Dio deve provvedere per noi, e Dio non ha bisogno delle nostre preghiere, perché Egli abbisogna di nulla, altrimenti non sarebbe Dio.

Ma la preghiera è il nostro atto di profondo rispetto a il Dio Onnipotente , nostro Creatore e nostro Mantenitore ed Egli ha stabilito che l'unica via con la quale possiamo comunicare con Lui è attraverso la Preghiera in profonda umiltà e ringraziamenti. 

La Preghiera dimostra a noi che siamo TOTALMENTE dipendenti su Dio, su TUTTO, niente escluso.

Quando preghiamo dobbiamo farlo in accordo con il Suo Volere, altrimenti non si avvererà mai  (1Gi 5:14). Quando preghiamo per i malati, è cosa buona e siamo comandati a farlo, ma se Dio ha decretato che quella persona morirà, allora quella persona morirà di sicuro e nessuna preghiera può cambiare la situazione, perché non è in accordo con il volere i Dio.

Prova: onestamente quante volte avete pregato per qualcosa e non fu esaudita? Questo è perché non era in linea con il volere di Dio. 

Perciò la preghiera è una attività che plasma (allinea)  il nostro volere al Suo (volentieri). In altre parole ci fa crescere nella mente di Cristo e pensiamo come Lui. 

Le nostre vite dovrebbero essere in uno stato costante di preghiera, glorificando e ringraziando Dio.

Dio è così magnifico e munifico che provvede a tutti i nostri bisogni anche se noi non preghiamo per essi.

In conclusione, MAI dire che qualcosa si è avverata per le vostre preghiere, o che le vostre preghiere anno mosso Dio a fare quello che volevate che altrimenti non avrebbe fatto senza le vostre preghiere, perché questa è una una offesa terribile a Lui. Quello che risulta è quello che Dio ha decretato fin dall'inizio prima che voi nasceste, e molto prima delle vostre preghiere a proposito. E' semplicemente che avete pregato secondo il volere di Dio ma l'esito era gia stabilito dall'inizio dei tempi.

Tuttavia noi siamo comandati a pregare per il nostro conforto e per intercedere per altri e per testimoniare la nostra sottomissione a Dio.

"Confessate i vostri falli gli uni agli altri e pregate gli uni per gli altri, affinché siate guariti; molto può la preghiera del giusto, fatta con efficacia." (Gia 5:16)

Do notare che un uomo giusto prega sempre secondo la volontà di Dio, altrimenti non sarebbe giusto.