home politica dottrina contatto info libri links mappa sito
articoli simili
stampa email salva salva pdf
Ordine Chiesa
Anziani
Diaconi
Donne
Uomini
Teologia
Amore
Arbitrio
Creazione
Dio
Escatologia
Evangelismo
Eterodossie
Il Male
La Legge
Peccato
Predestinazione
Riformata
Timore
Sacramenti
Soteriologia
Sovranità
Credi
Ispirazione
Riformati
Storici
Universalismo
Parole
Versetti
Festività
Dicembre 25
Pasqua
Personale
Vivere
Modestia
Morte
Preghiera
Responsabilità'
Tempi Nostri
Il Regno
Potpourri
Aborto
Date
Democrazia
Evangelizzare
Paganesimo
Passaggi
Sermoni
Volantini
Copyright
Emails
Home

Il Vangelo della Salvezza

Volantino da dare a interessati miscredenti.

aymon de albatrus
schiavo di Cristo

“poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio,” (Rom 3:23)

“Infatti, il salario del peccato è la morte, ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore.” (Rom 6:23)


Nella nostra moderna secolare democratica società non molti credono in Dio o sono interessati nella vita dell’aldilà, questo è dovuto alla grande bugia di quella diabolica teoria dell’Evoluzione. Alla grande maggioranza delle persone in questo mondo decadente importa soltanto il naturale di quà-e-adesso; che deve essere vissuto e goduto al massimo, perché “domani morremo” e dopo non c’è niente ma totale annientamento: “…. Se i morti non risuscitano, mangiamo e beviamo, perché domani morremo.” (1Co 15:32)

La gente non vuole un Dio al quale dovranno rendere conto di come hanno vissuto le loro vite, loro vogliono essere totalmente indipendenti e il capitano delle loro anime che la teoria dell’Evoluzione offre abbondantemente. Ma abbiamo la Bibbia che secondo Essa Dio esiste ed è il creatore di tutte le cose includendo la razza umana e Lui è anche l’assoluto sovrano di tutta la creazione e ha tutti i diritti di disporre della Sua Creazione come gli pare e piace (incluso te) e nessuno gli può dire “che cosa fai?” perché Egli ha tutti i diritti su tutte le cose, avendole create: “Tutti gli abitanti della terra davanti a lui sono considerati come un nulla egli agisce come vuole con l’esercito del cielo e con gli abitanti della terra. Nessuno può fermare la sua mano o dirgli "Che cosa fai?".” (Dan 4:35)

Dunque avendo confermato che secondo la sacra Bibbia Dio esiste veramente e che Egli è il creatore di tutte le cose che Lui ha creato per Sua volontà e piacere: “«Degno sei, o Signore, di ricevere la gloria, l’onore e la potenza, perché tu hai creato tutte le cose, e per tua volontà esistono e sono state create».” (Apo 4:11) Egli può disporre di TUTTE le cose (incluso gli umani) come vuole e ha disposto la Salvezza per gli esseri umani, che non si può trascurare né fuggire, come segue:

  • Dio ha creato il Paradiso e l’Inferno: il Paradiso per i Suoi eletti e l’Inferno per i demoni e gli umani miscredenti come Cristo attesta: “E il suo signore gli disse: "Bene, buono e fedele servo; tu sei stato fedele in poca cosa, io ti costituirò sopra molte cose; entra nella gioia del tuo Signore".” (Mat 25:21) “Allora egli dirà ancora a coloro che saranno a sinistra: "Andate via da me maledetti, nel fuoco eterno che è stato preparato per il diavolo e per i suoi angeli.” (Mat 25:41),

  • Perciò il Paradiso e l’Inferno esistono per le anime umane di andare dopo questa vita terrena, ognuno secondo il loro destino, (a proposito il Purgatorio è un’invenzione Cattolica, quello che esiste sono solo Paradiso e Inferno e nessun altro posto, nemmeno annientamento),

  • Nella Sua creazione Dio decretò di creare la terra e di mettere il Suo creato uomo su di essa: “Allora l’Eterno Dio formò l’uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito di vita, e l’uomo divenne un essere vivente.” (Gen 2:7).  Dopo Dio disse: “Poi l’Eterno DIO disse: «Non è bene che l’uomo sia solo; io gli farò un aiuto conveniente a lui».” (Gen 2:18). Così Dio fece la donna per il bisogno dell’uomo da una costola estratta dell’uomo: “Poi l’Eterno DIO con la costola che aveva tolta all’uomo ne formò una donna e la condusse all’uomo.” (Gen 2:22),

  • All’uomo Dio diede una prova di obbedienza alla Sua sovranità che consisteva di non mangiare dall’albero della conoscenza del bene e del male (non era una mela): “ma dell’albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare, perché nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai».” (Gen 2:17).

  • Ma la donna disubbidì il comando di Dio e mangiò il frutto proibito e inoltre istigò l’uomo a mangiarne, peccando così contro Dio. (il peccato è andare contro i comandi di Dio). Dio non può tollerare il peccato in Sua presenza in Paradiso e così sia l’uomo e la donna furono cacciati dal Giardino dell’Eden,

  • I primi due umani avendo peccato furono sbarrati dall’entrare nella presenza di Dio (Paradiso) perché morirono spiritualmente (Gen 2:17) ed erano destinati all’Inferno alla morte naturale,

  • Tutta la discendenza di Adamo (tutta la razza umana) ha ereditato da lui la propensione di peccare ed ha peccato e pecca ed è corta di qualificare per il Paradiso: “poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio,” (Rom 3:23; Rom 5:12) In fatti siamo tutti destinati all’Inferno e non c’è niente che noi umani possiamo fare o dare per ottenere la Salvezza: “Che giova infatti all’uomo, se guadagna tutto il mondo e poi perde la propria anima? Ovvero, che darà l’uomo in cambio dell’anima sua?” (Mat 16:26),

  • Ma Dio nella Sua meravigliosa compassione di pietà ha provveduto una via d’uscita avendo fornito un sacrificio perfetto per espiare i nostri tanti peccati, cioè il Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio: “Infatti il salario del peccato è la morte, ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore.” (Rom 6:23; Rom 5:19),

  • E di nuovo ha dato una prova di obbedienza in quanto questa Grazia di salvezza non meritata viene applicata a coloro che proclamano e confessano il Signore Gesù per se stessi: “poiché se confessi con la tua bocca il Signore Gesù, e credi nel tuo cuore che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvato.” (Rom 10:9),

  • Questa abilità di cercare Dio e di reclamare Cristo dal cuore è un dono di Dio affinché nessun umano possa vantarsi della sua non esistente bontà: “Voi infatti siete stati salvati per grazia, mediante la fede, e ciò non viene da voi, è il dono di Dio, non per opere, perché nessuno si glori.” (Efe 2:8-9),

  • In breve, ecco questo meraviglioso Vangelo della Salvezza dal fuoco dell’Inferno:

    • Dio Ha creato TUTTE le cose ed Egli è l’assoluto sovrano e padrone di tutto,

    • Dio ha creato l’uomo per il Suo piacere provvedendo per lui ogni possibile bontà,

    • Ma l’uomo disobbedì e peccò contro Dio, cosí giustamente ricevendo la morte,

    • Tuttavia, Dio nella Sua munificenza ha provveduto Gesù Cristo come il perfetto sacrificio per espiare i nostri peccati,

    • Perciò se troviamo nei nostri cuori che possiamo onestamente reclamare il sacrificio di Gesù Cristo per noi stessi, allora saremo salvati dai dolori dell’inferno e saremo per sempre nella fulgente presenza di Dio, in Paradiso e non all’Inferno.

Amen e AMEN