home politica dottrina contatto info libri links mappa sito
articoli simili
stampa email salva salva pdf
Ordine Chiesa
Anziani
Diaconi
Donne
Uomini
Teologia
Amore
Arbitrio
Creazione
Dio
Escatologia
Evangelismo
Eterodossie
Il Male
La Legge
Peccato
Predestinazione
Riformata
Timore
Sacramenti
Soteriologia
Sovranità
Credi
Ispirazione
Riformati
Storici
Universalismo
Parole
Versetti
Festività
Dicembre 25
Pasqua
Personale
Vivere
Modestia
Morte
Preghiera
Responsabilità'
Tempi Nostri
Il Regno
Potpourri
Aborto
Date
Democrazia
Evangelizzare
Paganesimo
Passaggi
Sermoni
Volantini
Copyright
Emails
Home

APOLOGIA

aymon de albatrus

Da nessuna parte nella Bibbia si trova che la Parola di Dio  deve essere "scusata" o disputata, ma piuttosto e enfaticamente che il mandato Cristiano è di Predicare e di Proclamare la Sua Parola chiaramente con enfasi, e MAI di di dibatterla o disputata come qualsiasi altro argomento, come faceva Gesù senza scuse.

Persino Paolo che conosceva bene l'arte del dibattito, non disputava il Cristianesimo ma lo Proclamava, mai dando la possibilità di provarlo o di confutarlo ma dava una sola scelta: "prendere o lasciare ma non si può modificarlo". Fece questo anche con miscredenti come i Greci ad Atene a con il Romano Felix e i vari magistrati, anche con Nerone.

Il dibattito, per definizione, implica che i punti sotto discussione sono differenti ma di eguale valore. Il Cristianesimo è divino, non è di questo mondo, e non può essere paragonato alle cose di questo mondo perciò non è uguale ad esse. Nemmeno i metodi di questo mondo possono essere usati a proclamare la Parola di Dio.

Il comando dato da Gesù ai credenti è: "Gesù gli disse: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti, ma tu va’ ad annunziare il regno di Dio»." (Luc 9:60) Questo significa che noi non dobbiamo immischiati con le cose del mondo a di Predicare/Proclamare il Vangelo di Dio senza dibattiti ma di dichiararlo, e se non siamo ricevuti allora di andare da un'altra parte: "Se poi alcuni non vi ricevono, uscendo da quella città, scuotete anche la polvere dai vostri piedi, in testimonianza contro di loro»." (Luc 9:5)

Non dobbiamo proclamare il Vangelo più di una volta a chi ha sentito altrimenti disubbidiamo Dio: "Non date ciò che è santo ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con i piedi e poi si rivoltino per sbranarvi." (Mat 7:6)

Nel dibattere il Vangelo con i miscredenti facciamo proprio questo

Questo non significa che il Vangelo non si deve spiegare, tutt'altro questo deve essere fatto, ma è una strada unica, il Vangelo è come è e nessun cambiamento o modifica ad esso è possibile: "Io dichiaro ad ognuno che ode le parole della profezia di questo libro che, se qualcuno aggiunge a queste cose, Dio manderà su di lui le piaghe descritte in questo libro." (Apo 22:18)

Questo è quello che siamo comandati a fare: "anzi santificate il Signore Dio nei vostri cuori e siate sempre pronti a rispondere a vostra difesa a chiunque vi domandi spiegazione della speranza che è in voi con mansuetudine e timore," (1Pi 3:15)

Una volta il grande predicatore Inglese Spurgeon gli fu Chiesto: "ma non sei interessato a difendere la Bibbia", a questa domanda Haddon rispose: "difenderei piuttosto un leone perché la bibbia è ben capace a difendere se stessa".

Il Cristianesimo non è da difendere o provato agli occhi dei miscredenti, ma deve essere Predicato e Proclamato con forte convinzione sulla sua veracità senza dubbi o vacillazioni permettendo altre possibilità: "E in nessun altro vi è la salvezza [Cristo], poiché non c’è alcun altro nome sotto il cielo che sia dato agli uomini, per mezzo del quale dobbiamo essere salvati»." (Att 4:12)

Definizione di  Predicazione

La predicazione è il Proclamo della parola di Di agli uomini sotto incarico da Dio e Gesù. E' il mezzo decretato per la trasmissione della Parola di Dio a un mondo perduto; serve anche come il mezzo ufficiale della Grazia per edificare e rafforzare la Chiesa di Cristo.

Definizione di Proclamare

L'annunziare o il dichiarare in modo ufficiale o in maniera formale qualcosa di valore.

Definizione di Dibattito

Considerare qualcosa, ingaggiarsi in un argomento nel discutere punti opposti, disputare o litigare antagonisticamente.

Definizione di Apologia

Quel ramo della Teologia che concerne la definizione o il provare la verità della dottrina Cristiana.

Questo è quello che la Bibbia insegna:

"predica la parola, insisti a tempo e fuor di tempo, riprendi, rimprovera, esorta con ogni pazienza e dottrina." (2Ti 4:2)

"a proclamare l’anno di grazia dell’Eterno e il giorno di vendetta del nostro DIO, per consolare tutti quelli che fanno cordoglio," (Isa 61:2)

"Se poi alcuni non vi ricevono, uscendo da quella città, scuotete anche la polvere dai vostri piedi, in testimonianza contro di loro»." (Luc 9:5)

"Ho proclamato la tua giustizia nella grande assemblea; ecco, io non tengo chiuse le mie labbra, o Eterno, tu lo sai." (Sal 40:9)

"Lo Spirito del Signore, l’Eterno, è su di me, perché l’Eterno mi ha unto per recare una buona novella agli umili; mi ha inviato a fasciare quelli dal cuore rotto, a proclamare la libertà a quelli in cattività, l’apertura del carcere ai prigionieri" (Isa 61:1)

"«Lèvati, va’ a Ninive, la grande città, e proclama ad essa il messaggio che ti comando»." (Gin 3:2)

"«Lo Spirito del Signore è sopra di me, perché mi ha unto per evangelizzare i poveri; mi ha mandato per guarire quelli che hanno il cuore rotto, per proclamare la liberazione ai prigionieri e il recupero della vista ai ciechi, per rimettere in libertà gli oppressi, e per predicare l’anno accettevole del Signore»." (Luc 4:18-19)

"Gesù gli disse: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti, ma tu va’ ad annunziare il regno di Dio»." (Luc 9:60)

"che noi annunziamo, ammonendo e ammaestrando ogni uomo in ogni sapienza, per presentare ogni uomo perfetto in Cristo Gesú;" (Col 1:28)

"Giunti a Salamina, annunziarono la parola di Dio nelle sinagoghe dei Giudei; or avevano anche Giovanni come aiutante." (Att 13:5)

"predicando il regno di Dio e insegnando le cose riguardanti il Signore Gesú Cristo con tutta franchezza senza alcun impedimento." (Att 28:31)

"Entrate dunque nel sepolcro, videro un giovanetto che sedeva dal lato destro vestito di bianco, e rimasero spaventate." (Mar 16:5)

 

Preach the word; be instant in season, out of season; reprove, rebuke, exhort with all longsuffering and doctrine.” (2Ti 4:2)

“to proclaim the acceptable year of Jehovah, and the day of vengeance of our God; to comfort all who mourn;” (Isa 61:2)

 “And whoever will not receive you, when you go out of that city, shake off the very dust from your feet for a testimony against them.” (Luc 9:5 )

“I have preached righteousness in the great congregation: see, I have not refrained my lips, O LORD, you know.” (Sal 40:9 )

“The Spirit of the Lord GOD is on me; because the LORD has anointed me to preach good tidings to the meek; he has sent me to bind up the broken hearted, to proclaim liberty to the captives, and the opening of the prison to them that are bound;” (Isa 61:1 )

“Arise, go to Nineveh, that great city, and preach to it the preaching that I bid you.” (Gin 3:2 )

“The Spirit of the Lord is on me, because he has anointed me to preach the gospel to the poor; he has sent me to heal the broken hearted, to preach deliverance to the captives, and recovering of sight to the blind, to set at liberty them that are bruised, To preach the acceptable year of the Lord.” (Luc 4:18-19 )

“Jesus said to him, Let the dead bury their dead: but go you and preach the kingdom of God.” (Luc 9:60 )

“Whom we preach, warning every man, and teaching every man in all wisdom; that we may present every man perfect in Christ Jesus:” (Col 1:28 )

“And when they were at Salamis, they preached the word of God in the synagogues of the Jews: and they had also John to their minister.” (Att 13:5 )

Testifying both to the Jews, and also to the Greeks, repentance toward God, and faith toward our Lord Jesus Christ.” (Att 20:21 )

Preaching the kingdom of God, and teaching those things which concern the Lord Jesus Christ, with all confidence, no man forbidding him.” (Att 28:31 )

"Poi disse loro: «Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo a ogni creatura;" (Mr 16:15 LND)

Da NESSUNA parte nella Parola di Dio troverete che noi siamo chiamati a dibattere la Sua Parola ma di PREDICARE, PROCLAMARE; e TESTMONIARE

In mia opinione la parola Apologia come applicata al Cristianesimo è una sfortunata scelta perché implica che noi dobbiamo scusarci per credere nel Cristianesimo e dobbiamo sforzarci a provarlo. E' lo Spirito di Dio che convince i Suoi.