home politica dottrina contatto info libri links mappa sito
articoli simili
stampa email salva salva pdf
Ordine Chiesa
Anziani
Diaconi
Donne
Uomini
Teologia
Amore
Arbitrio
Creazione
Dio
Escatologia
Evangelismo
Eterodossie
Il Male
La Legge
Peccato
Predestinazione
Riformata
Timore
Sacramenti
Soteriologia
Sovranità
Credi
Ispirazione
Riformati
Storici
Universalismo
Parole
Versetti
Festività
Dicembre 25
Pasqua
Personale
Vivere
Modestia
Morte
Preghiera
Responsabilità'
Tempi Nostri
Il Regno
Potpourri
Aborto
Date
Democrazia
Evangelizzare
Paganesimo
Passaggi
Sermoni
Volantini
Copyright
Emails
Home

Cosa dice Dio sull’Omosessualità

    aymon de albatrus 


Non avrai relazioni carnali con un uomo, come si hanno con una donna: è cosa abominevole. (Levitico 18:22)

Se uno ha relazioni carnali con un uomo come si hanno con una donna, ambedue hanno commesso cosa abominevole; saranno certamente messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro. (Levitico 20:13)

Perché in verità vi dico: Finché il cielo e la terra non passeranno, neppure un iota, o un solo apice della legge passerà, prima che tutto sia adempiuto. (Matteo 5:18)


Che cosa è l’omosessualità?
La parola che noi usiamo oggi come "omosessualità" e composta da due parole: Dal Greco "Homo" che vuol dire "lo stesso" e dal Latino "Sexualis", che vuol dire "sesso". La normale definizione che si da a questo termine è " attrazione e attività sessuale fra due persone dello stesso sesso" Nel Greco si dice "arsenokoites" che descrive l’attività sodomita.

In questi ultimi tempi l’omosessualità è rampante e crescendo in modo esponenziale. La si vede da tutte le parti, cominciando dai "gay pride" di Roma e in tutte le città mondiali . Anche le chiese hanno paura a parlarne contro per timore di essere etichettate non democratiche e anti-umane. In fatti è proprio la democrazia che ha dato stimolo alla irreversibile crescita dell’omosessualità. Adesso abbiamo anche vescovi protestati dichiarati apertamente omosessuali praticanti. Recentemente c’è stato un caso nella chiesa Episcopale Americana dove un divorziato con due figli e adesso apertamente omosessuale, è stato appuntato alla posizione di vescovo, e senz’altro altri lo seguiranno. E guai se dici qualcosa contro le loro attività, i media, i legali e la società sono prontissimi a crocifiggerti.

Ma la cosa più grave è che ci sono persone e chiese che pur dichiarandosi cristiani interpretano la Bibbia come se questa approvasse gli omosessuali. Generalmente la loro linea è che la Bibbia è stata scritta per quei tempi, ma che adesso Dio sta andando avanti allargando la veduta umana. Allargando mi potrebbe stare anche bene, ma negando e ribaltando quello che Dio ha affermato precedentemente, mi sembra che si stia girando la frittata, perché Dio dice: Io sono l’Eterno, non muto; perciò voi, o figli di Giacobbe, non siete consumati. (Malachia 3:6). I proponimenti e le leggi di Dio non cambiano, altrimenti non sarebbe più Dio e poi chi si potrebbe fidare di Lui. ogni buona donazione e ogni dono perfetto vengono dall’alto e discendono dal Padre dei lumi, presso il quale non vi è mutamento né ombra di rivolgimento. (Giacomo 1:17) Dio non è un uomo, perché possa mentire, né un figlio d’uomo, perché possa pentirsi. Quando ha detto una cosa, non la farà? O quando ha dichiarato una cosa, non la compirà? (Numeri 23:19)

Se guardiamo alla progressione di tutte le grandi civiltà notiamo dove la nostra civiltà si trova:

Progresso Delle Civilizzazioni

1. Esplorazione e Instaurazione

2. Conquista

3. Sviluppo e Commercio

4. Influenza e Intellettualismo

5. Educazione e Arte

6. Decadenza e Declino

Attività Nel periodo Finale, Decadenza

Amore per il Lusso, Materialismo

Multiculturalismo, Pessimismo

Ossessione col Sesso, omosessualità

Arte bizzarra

Crescita dello Stato Welfare

Allontanamento dalla religione

Ovviamente la nostra "civiltà" è nel Periodo Finale - Decadenza e Declino

Cosa dice la Scrittura sull’omosessualità?
La Bibbia è contro l’omosessualità
. Il Cristiano Biblico cerca la verità nella Parola di Dio che fissa la situazione per sempre. Sicuramente chi conosce la Bibbia bene ed è ispirato da Dio non potrà mai contendere che questo Santo Libro condoni gi atti omosessuali. I predicatori che patrocinano la vita omosessuale non conoscono bene la Bibbia o non credono in cosa dichiara. Il VT e il NT presentano abbondante prova di come Dio considera questo malvagio e terribile peccato

L’omosessualità è contraria alla natura. Dio disse ad Adamo e a Noè "Siate fruttiferi, moltiplicate e riempite la terra". Se Adamo o Noè e i loro figli avessero adottato una vita totale di omosessualità, la razza umana sarebbe venuta alla fine.

Nello studio della Bibbia c’è il principio della "Prima Menzione". Per esempio quando in Genesi, il libro degli inizi, si menziona qualcosa, quel significato è inteso per tutta la Bibbia e questo vale anche per l’omosessualità. Vediamo: "Ora la gente di Sodoma era grandemente depravata e peccatrice contro l’Eterno. (Genesi 13:13) Non ci è possibile nessun dubbio sul motivo che ha dato notorietà alla città Sodoma. Sodoma è la prima menzione dell’omosessualità nelle Bibbia. 

Dio rivelò ad Abramo che avrebbe distrutto Sodoma per questa ragione: "E l’Eterno disse: «Siccome il grido che sale da Sodoma e Gomorra è grande e siccome il loro peccato è molto grave, (Genesi 18:20). Dio mandò due angeli a salvare dalla distruzione Lot e la sua famiglia. Gli angeli avrebbero passato la notte in casa di Lot, ma durante quella notte gli uomini di Sodoma circondarono la casa e: chiamarono Lot e gli dissero: «Dove sono gli uomini che sono venuti da te questa notte? Portaceli fuori. affinché li possiamo conoscere!». (Genesi 19:5).

È chiaro che la Bibbia usa la parola "conoscere" spesso per descrivere l’atto sessuale fra individui: Ora Adamo conobbe Eva sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, .....». (Genesi 4:1) E Caino conobbe sua moglie, ed ella concepì e partorì Enok. ...... (Genesi 4:17)

Lo stesso significato è dato nel NT quando: 24 E Giuseppe, destatosi dal sonno, fece come l’angelo del Signore gli aveva comandato e prese con sé sua moglie; 25 ma egli non la conobbe, finché ella ebbe partorito il suo figlio primogenito, al quale pose nome Gesù. (Matteo 1:24-25)

I modernisti dicono che la parola "conoscere" in questo contesto vuol dire soltanto conoscere la persona, ma proprio il contesto li smentisce perché Lot offri a loro le sue due figlie vergini, per conoscerle come persone?  Certamente no! Già le conoscevano. E poi, in piena notte?  Sentite, io ho due figlie che non hanno conosciuto uomo; deh, lasciate che ve le porti fuori e fate loro quel che vi pare; ma non fate nulla a questi uomini, perché essi sono entrati sotto la protezione del mio tetto». (Genesi 19:8). Notare: " non hanno conosciuto uomo", che cosa vuol dire?  Qui si parla di sesso, ma quegli uomini non erano interessati nelle donne, anche se vergini.

Quelli volevano uomini perché erano sodomiti, ed anche quando furono accecati dagli angeli questi uomini malvagi cercavano ancora la porta della casa di Lot, finché si stancarono, per gli sforzi inutili: colpirono quindi di cecità la gente che era alla porta della casa, dal più piccolo al più grande, cosicché si stancarono nel tentativo di trovare la porta. (Genesi 19:11)

Chiunque leggendo Genesi 19 può onestamente vedere l’attitudine di Dio verso la pratica dell’omosessualità: Allora l’Eterno fece piovere dal cielo su Sodoma e Gomorra zolfo e fuoco, da parte dell’Eterno. (Genesi 19:24) Questi versetti sono riferiti da Isaia, Geremia e altri profeti. Sono anche usati come esempio di giudizio di Dio da Gesù, Pietro e Giuda nel NT.

La Legge di Dio vieta l’omosessualità, lo vediamo chiaramente: Non avrai relazioni carnali con un uomo, come si hanno con una donna: è cosa abominevole. (Levitico 18:22)

Inoltre è chiaro che la Legge prevede la morte per questo abominevole peccato: Se uno ha relazioni carnali con un uomo come si hanno con una donna, ambedue hanno commesso cosa abominevole; saranno certamente messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro. (Levitico 20:13) Non vi sarà alcuna donna dedita alla prostituzione sacra tra le figlie d’Israele, né vi sarà alcun uomo dedito alla prostituzione sacra (sodomita) tra i figli d’Israele. (Deu 23:17)

Per questo peccato Dio ordinò la distruzione di diverse nazioni che vivevano in Cana (oltre a Sodoma e Gomorra). Non solo Dio ordinò ad Israele di distruggerle, ma disse anche che li avrebbe aiutato a farlo. Certi modernisti, pur ammettendo che c’è scritto così, negano che Dio l’ha detto, confutando così la veracità della Bibbia (se mai fosse possibile). e quando l’Eterno, il tuo DIO, le avrà date in tuo potere tu le sconfiggerai e le voterai al completo sterminio; non farai con esse alleanza, né userai con loro alcuna misericordia. (Deuteronomio 7:2)

ma l’Eterno, il tuo DIO, le darà in tuo potere, e le getterà in grande confusione finché siano sterminate. (Deuteronomio 7:23)

E per quale ragione Dio ordinò che queste nazioni fossero votate a morte: 22 Non avrai relazioni carnali con un uomo, come si hanno con una donna: è cosa abominevole. 23 Non ti accoppierai con alcuna bestia per contaminarti con essa; né alcuna donna si accosti ad una bestia per accoppiarsi con essa; è una perversione ripugnante. 24 Non vi contaminate con alcuna di queste cose, poiché con tutte queste cose si sono contaminate le nazioni che io sto per scacciare davanti a voi. 25 Il paese è stato contaminato; perciò io lo punirò per la sua iniquità, e il paese vomiterà i suoi abitanti. (Levitico 18:22-25)

E non seguirete le usanze delle nazioni che io sto per scacciare davanti a voi; esse hanno fatto tutte queste cose, e perciò le ho in abominio, (Levitico 20:23)

E il principio è ripetuto nel NT: "Proprio come Sodoma e Gomorra e le città vicine, che come loro si erano abbandonate alla fornicazione e si erano date a perversioni sessuali contro natura, sono state poste davanti come esempio, subendo la pena di un fuoco eterno;" (Giu 1:7 )

Un giorno incontrai per strada il sindaco di Tiglieto, abbiamo la stessa età, e fra una cosa e l’altra mi disse piuttosto demoralizzato, "non capisco cosa succede, sembra come se la natura si ribellasse contro gli uomini". Stavo per dargli la risposta da parte di Dio, ma non me l’ha permesso, è comunista. Purtroppo per gli uomini, è proprio così, per queste cose la terra sta vomitando i suoi abitanti, come vediamo palesemente in tutte le parti del mondo.

Fare la cosa giusta davanti agi occhi di Dio.
Il regno di  Giuda stesso non fece così e fu condannato al tempo di Roboamo. Inoltre c’erano nel paese uomini che si davano alla prostituzione sacra (sodomiti). Essi praticavano tutte le abominazioni delle nazioni che l’Eterno aveva scacciato davanti ai figli d’Israele. (1 Re 14:24)

Però i re che affrontarono l’omosessualità nel modo divino fecero ciò che è giusto agli occhi dell’Eterno:

Asa: 11 Asa fece ciò che è giusto agli occhi dell’Eterno, come Davide suo padre. 12 Eliminò dal paese quelli che si davano alla prostituzione sacra (sodomiti) e fece sparire tutti gl’idoli che i suoi padri avevano fatto. (1 Re 15:11-12)

Giosafat: Egli seguí in tutto le vie di Asa suo padre e non se ne allontanò facendo ciò che è giusto agli occhi dell’Eterno. Tuttavia gli alti luoghi non furono rimossi; così il popolo offriva ancora sacrifici e bruciava incenso sugli alti luoghi. (1 Re 22:43) Egli eliminò dal paese il resto di quelli che si davano alla prostituzione sacra (sodomiti) che erano rimasti al tempo di Asa suo padre. (1 Re 22:46)

Giosia: Demolí anche le case degli uomini che si davano alla prostituzione sacra (sodomiti) che si trovavano nella casa dell’Eterno, dove le donne tessevano tende per Ascerah. (2 Re 23:7)

Le chiese, le denominazioni, i predicatori, gli insegnanti che patrocinano, condonano o scusano l’omosessualità NON fanno quello che è giusto agli occhi del Signore.

Dio li ha abbandonati: In Romani 1 l’omosessualità è presentata come la fine della strada. È il più basso livello della depravazione umana: 21 Poiché, pur avendo conosciuto Dio, non l’hanno però glorificato né l’hanno ringraziato come Dio, anzi sono divenuti insensati nei loro ragionamenti e il loro cuore senza intendimento si è ottenebrato. 22 Dichiarandosi di essere savi, sono diventati stolti, 23 e hanno mutato la gloria dell’incorruttibile Dio in un’immagine simile a quella di un uomo corruttibile, di uccelli, di bestie quadrupedi e di rettili. 24 Perciò Dio li ha abbandonati all’impurità nelle concupiscenze dei loro cuori, sì da vituperare i loro corpi tra loro stessi. (Romani 1:21-24) 26 Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami, poiché anche le loro donne hanno mutato la relazione naturale in quella che è contro natura. 27 Nello stesso modo gli uomini, lasciata la relazione naturale con la donna, si sono accesi nella loro libidine gli uni verso gli altri, commettendo atti indecenti uomini con uomini, ricevendo in se stessi la ricompensa dovuta al loro traviamento. (Romani 1:26-27)

Lo sapete da dove è iniziato l’Aids? Lo sapete perché l’Aids è così prevalente in Africa? Forse conoscete il Fratello Andrea, in uno dei suoi rapporti si lamentava tristemente che il problema dell’Africa è molto più profondo di quanto si dice perché gli abitanti sono immersi in insaziabile pratica di promiscuità, sia omosessuale come di fornicazione ed in tutte le possibili variazioni.  Sembra piaga inguaribile.

L’Aids si manifestò inizialmente fra gli omosessuali, e sapete che molti di questi si congiungono con più d 200 partners, per anno. Adesso naturalmente è dappertutto perché tanti sono anche bisessuali. Sono stati gli omosessuali che l’hanno introdotto nel mondo, anche se negano.

Dovrebbe essere l’omosessualità punita?
Sicuramente, il governo civile dovrebbe condannare e punire chi pratica questa abominevole attività. Non solo perché la Bibbia lo richiede, ma anche perché la società si deve difendere contro crimini distruttivi. Questa attività non è un affare privato e non deve essere trattato come tale perché chi pratica questo crimine va anche a cercare i nostri figli per introdurli nel giro, come fanno quelli che spacciano la droga. (e non ditemi che non è vero perché tutti noi ne abbiamo avuto esperienza) 

I fatti, anche provato dalla scienza, sono che è abbastanza evidente che l’omosessualità la si impara, non è genetica, anche se i sodomiti, i media e la società ci vorrebbero far credere altrimenti, per così dire: "non è colpa nostra".  Ma il Signore li contraddice nella Sua parola.  A chi credete voi?

Ascoltiamo la Parola di Dio: 8 Or noi sappiamo che la legge è buona, se uno la usa legittimamente; 9 sapendo questo, che la legge non è stata istituita per il giusto, ma per gli empi e i ribelli, per i malvagi e i peccatori, per gli scellerati e i profani, per coloro che uccidono padre e madre, per gli omicidi, 10 per i fornicatori, per gli omosessuali per i rapitori, per i falsi, per gli spergiuri, e per qualsiasi altra cosa contraria alla sana dottrina, (1Ti 1:8-10)

Secondo la Scrittura, l’omosessualità dovrebbe essere illegale come per gli omicidi, per i rapimenti, per la fornicazione e per tutto il resto contrario alla sana dottrina.

Hanno, gli omosessuali, bisogno di amore e comprensione?
Gli omosessuali hanno bisogno della verità, più di qualsiasi altra cosa. conoscerete la verità e la verità vi farà liberi». (Giovanni 8:32). L’omosessuale deve capire che è nato (come tutti noi) con una natura peccaminosa, ma non è nato omosessuale. Il diavolo, il mondo e loro stessi vorrebbero far credere che sono nati omosessuali, e che non c’è niente che possono farci per cambiare. Ma è una bugia, quello che vogliono è essere approvati ed accettati come "normale" in questa abominevole pratica. Invece, quello di cui hanno bisogno è che gli si sia dichiarato che l’omosessualità non è una malattia, ma è un peccato del quale si devono pentire.

Promuovere, incoraggiare o partecipare in atti omosessuali è un’offesa grave contro Dio, Pastori/Anziani omosessuali e chiese omosessuali devono essere particolarmente offensive a Dio, dato che promuovono la sodomia e confermano i sodomiti nel loro peccato. Gli omosessuali, invece di essere incoraggiati nel loro peccato hanno bisogno di aver proclamato: Ravvedetevi dunque e convertitevi, affinché i vostri peccati siano cancellati, e perché vengano dei tempi di refrigerio dalla presenza del Signore, (Atti 3:19)

Grazia salvifica e l’omosessuale.
Certi basandosi su "Dio li ha abbandonati" intimano che gli omosessuali non possono essere salvati. Ovviamente l’omosessualità non è il peccato imperdonabile e sappiamo che il Signore Gesù Cristo è morto per tutti i peccati dei Suoi. Ed ella partorirà un figlio e tu gli porrai nome Gesù, perché egli salverà il suo popolo dai loro peccati». (Matteo 1:21)

Allo stesso tempo diciamo velocemente che un omosessuale veramente convertito dal Signore non rimarrà tale, ma si pentirà di quel peccato e lo rigetterà completamente. Il che vuole dire anche che un "omosessuale cristiano" è cosa impossibile.

Questi versetti renderebbero impossibile la salvezza agli omosessuali
9 ¶ Non sapete voi che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non v’ingannate: né i fornicatori, né gli idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né gli omosessuali, 10 né i ladri, né gli avari, né gli ubriaconi, né gli oltraggiatori, né i rapinatori erediteranno il regno di Dio. (1 Corinzi 6:9-10)

se non fossero seguiti da: Or tali eravate già alcuni di voi; ma siete stati lavati, ma siete stati santificati, ma siete stati giustificati nel nome del Signore Gesù e mediante lo Spirito del nostro Dio. (1 Corinzi 6:11), pentendosi, rigettando quel peccato e ricevendo la grazia del Signore

Ed ecco la verità, certi nella chiesa di Corinto erano stati sodomiti, ma non lo erano più, essendo stati lavati, santificati e giustificati dal Signore. Non partecipavano più in questo abominevole peccato, erano salvati non per smettere ma salvati da questo peccato.

Per questa ragione parlare di "chiese omosessuali" e "pastori/anziani omosessuali" e "matrimoni omosessuali" e un controsenso poiché anche se si chiamano così, non sono certamente convertiti a Dio perché se lo fossero non si chiamerebbero omosessuali. Questa denominazione è assurda, senza senso e completamente sciocca, alla luce della Bibbia.

Certi modernisti, cercando di essere furbi, dicono: "nella lista delle attività non gradite a Dio ci sono anche i fornicatori e gli adulteri, peccati che richiedono la pena capitale, ma questo non avviene nella nostra società, allora perché prendersela con gli omosessuali?".  Agostino diceva che l'inferno è stato creato per gente che fa queste domande.  La risposta è che se i magistrati sono negligenti nel loro lavoro non vuol dire che la chiesa si deve adeguare alla loro ribellione.  La chiesa non deve essere sciatta, ma deve correttamente proclamare gli statuti del Signore, sia per questo come per quelli.

Come devono essere trattati gli omosessuali penitenti dalla chiesa?
Come altri peccatori ravveduti
. Bisogna riceverli nella compassione di Cristo. Ma, come Lui, dobbiamo anche esseri fermi e onesti sul peccato e presentare la dottrina di Dio, chiara e completa con timore, perché noi stiamo in piedi solo per la Grazia di Cristo Gesù. .... siate sempre pronti a rispondere a vostra difesa a chiunque vi domandi spiegazione della speranza che è in voi con mansuetudine e timore, (1 Pietro 3:15)

Non dobbiamo compromettere il Vangelo, sotto nessuna circostanza, o dare l’impressione di farlo. Dobbiamo predicare Gesù e Lui crocifisso. Se è nella grazia del Signore, essi saranno convertiti e, in quanto convertiti, non saranno più omosessuali e il loro cambiamento porterà gloria a Dio. Naturalmente, nel frattempo, bisogna vegliare su di loro che non cerchino di corrompere i giovani della chiesa.

Epilogo: Quale è la posizione di Dio sull’omosessualità

  1. L’omosessualità è peccato e abominio davanti a Dio: Non avrai relazioni carnali con un uomo, come si hanno con una donna: è cosa abominevole. (Levitico 18:22)

  2. L’omosessualità è condannata dalla Bibbia: I predicatori che patrocinano la vita omosessuale non conoscono bene la Bibbia o non credono in cosa dice. Il VT e il NT presentano abbondante prova di come Dio aborra questo malvagio e terribile peccato.

  3. L’omosessualità è contraria alla natura: Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami, poiché anche le loro donne hanno mutato la relazione naturale in quella che è contro natura. (Romani 1:26)

  4. L’omosessualità va condannata e punita dal Governo Civile come cancro nella società: Se uno ha relazioni carnali con un uomo come si hanno con una donna, ambedue hanno commesso cosa abominevole; saranno certamente messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro. (Levitico 20:13)

  5. Dio non sta allargando la vista umana nell’accettare l’omosessualità, infatti Dio la condanna, e in non incerti termini e Lui non cambia la Sua Legge: Perché in verità vi dico: Finché il cielo e la terra non passeranno, neppure un iota, o un solo apice della legge passerà, prima che tutto sia adempiuto. (Matteo 5:18) È tutto adempiuto? No!
    Il Giudizio Finale non è ancora stato, e con quello si chiudono i tempi.

  6. Gli omosessuali si possono ricevere in chiesa, come gli altri peccatori, ma senza compromessi né indicazione di tolleranza di questo peccato abominevole.

  7. L’omosessualità e un peccato che Dio può perdonare: Or tali eravate già alcuni di voi; ma siete stati lavati, ma siete stati santificati, ma siete stati giustificati nel nome del Signore Gesù e mediante lo Spirito del nostro Dio. (1 Corinzi 6:11).
    Bisogna però vegliare che i deboli della chiesa non ne siano contaminati.

Colui che testimonia queste cose, dice: «Sì, vengo presto. Amen». Sì, vieni, Signore Gesù. (Apocalisse 22:20)